Life Sciences

Pharmastar - Nel pharma il Procurement diventa digitale per garantire sostenibilità, qualità e resilienza alla supply chain

  • Blog
  • Chimico e Farmaceutico
  • Innovation
  • Supplier Management

Intervista a Fabio Moretti, Account Executive JAGGAER Italia ed esperto del settore Chimical & Pharma – A cura della redazione di Pharmastar 

Il tipico processo di qualificazione di un fornitore del settore pharmaè molto complesso, organizzato su più livelli in sequence e prevede il contributo di ruoli diversi all’interno dell’azienda (ad es. acquisti, legal, qualità, category …). Nei requisiti che vengono valutati si considerano tipicamente aspetti obbligatori, come il rispetto di regolamenti e normative, ma anche le Policy delle singole aziende su temi specifici come ad esempio la sostenibilità.

La  digitalizzazione dei processi di qualificazione, grazie a piattaforme di eProcurement, consente di gestire in maniera efficace ed efficiente questo level di complessità, necessario per mantenere un controllo sugli aspetti di qualità, sostenibilità, etica, legalità e level prestazionale dei con fornitori sistemi tradizionali, non specifici e non integrati fra loro, sarebbe impossibile.

Cosa si intende per e-procurement e quali sono i processi coinvolti?

FM: Con questo dates si intende la digitalizzazione di tutte le attività strategiche e operational che le aziende svolgono nel momento in cui devono acquistare un bene o un servizio, fino alla fatturazione e al pagamento. L’e-Procurement ha ricevuto una forte spinta dall’introduzione dell’obbligo di fatturazione elettronica, ma è ormai un fattore determinante per qualsiasi azienda e rappresenta un aspetto cruciale per garantire la business continuity, sia nel settore pubblico sia in quello nel settore pubblico sia. Favorisce infatti interoperabilità e agilità aziendale, garantendo una visione d’insieme della rete di fornitori e dei mezzi alternativi per soddisfare le esigenze di approvvigionamento diretto e indiretto, con sistemi di gestione del rischio resilienti. E tutto il ciclo d’acquisto può essere gestito da remoto also in casi emergenziali.

A che punto è l’Italia e in particolare il settore farmaceutico: cosa c’è e cosa manca?

FM: Il mercato farmaceutico è caratterizzato da catene di fornitura articolate, con attori specializzati e fortemente interdipendenti, governati a monte dalle regolamentazioni dell’authority. Il volume di ricavi a livello mondiale è pari a 1200 miliardi di € e l’Europa, insieme all’Asia (la Cina è il secondo mercato a livello mondiale), rappresentano il 60% della quota di mercato. Attualmente in Italia il valore della produzione è pari a 32 miliardi di € (fonte: CDP su dati IMS Health). L’emergenza Covid ha messo il settore Pharma al centro dello scenario economico, con previsioni in controtendenza rispetto a quelle della maggioranza dei mercati: per il periodo 2020-2024 si stima una crescita nell’ordine del 5%, in salita rispetto al 3% medio dei 5 anni precedenti (fonte: CDP Think Tank, Giugno 2020). In forte crescita anche l’export, con incremento di oltre il 24% nei primi mesi del 2020 (Fonte: Centro Studi Srm citato da Federfarma.it). Per sostenere questi trend è necessaria una maggiore efficienza nei processi di gestione di acquisti e fornitori, controllabili anche da remoto in condizioni di emergenza. Il flusso che parte dai fornitori per arrivare ai laboratori deve essere molto affidabile, per assicurare rifornimenti adeguati alle esigenze dei ricercatori nel rispetto dei principi di sostenibilità, sicurezza e rispondenza ai regolamenti previsti per il settore farmaceutico, in particolare la normativa FDA (Food and Drug Administration). La gestione in digitale è la leva per assicurare tutto ciò.

Cosa offre JAGGAER quali sono i puti di forza delle tecnologie?

Con un’esperienza ventennale, una presenza in 70 paesi e oltre 2000 clienti in tutto il mondo, Jaggaer è una multinazionale indipendente leader a livello mondiale nell’offerta di soluzioni per la gestione digitale dell’intero processo di spend e procurement management. Le sue soluzioni – all’interno delle quali JAGGAER ONE  è la piattaforma di punta – supportano le aziende nella gestione dell’intero processo di acquisto source-to-pay rendendo la catena di fornitura fluida, guidata da una solida analisi della spesa, da una gestione completa del ciclo di vita del contratto a efficienti meccanismi di fatturazione e pagamento. Erogate in modalità SaaS, hanno il vantaggio di essere scalabili, personalizzabili e specializzate per i diversi settori industriali per offrire una visibilità unica dell’intero processo di acquisto a professionisti del procurement e ai fornitori.

Quali aziende utilizzano la vostra tecnologia?

Le principali aziende nel settore chimico-farmaceutico si affidano a Jaggaer. Per fare alcuni nomi, possiamo citare: Chiesi, Angelini, Dompé, Diasorin, Allergan, Fred Hutchinson Cancer Research, Merck, Bristol Myers Squibb, Glaxo Smith Klein.

“Siamo partiti dalle categorie più semplici per poi salire di livello, estendendo la platea degli utilizzatori, tra interni ed esterni che si collegano alla piattaforma JAGGAER. Poi, la sostenibilità: abbiamo dovuto integrare le anagrafiche con una raccolta di dati nuovi importanti per i temi della corporate social responsibility mettendo spesso i nostri partner nella situazione di dovere magari per la prima volta rispondere a domande relative” ha dichiarato Luca Dridani, Vendor & Data Assurance Manager di Chiesi Farmaceutici

La piattaforma JAGGAER ONE per il processo di acquisto offre alle aziende farmaceutiche funzionalità specifiche quali ad esempio sistemi di classificazione dei fornitori specialistici e personalizzabili per obiettivi di sostenibilità, tracciamento completo della “vita”  di reagenti e prodotti chimici regolamentati, dalle quantità acquistate fino alle modalità di smaltimento, controllo dell’inventario, controllo della compliance contrattuale, il tutto gestito con processi digitali che rispettano i requisiti GMP (validazione FDA 21 CFR Part 11)

Il settore farmaceutico, che in questo momento sta affrontando sfide eccezionali, deve poter contare su processi di acquisto trasparenti, sicuri, efficienti e pienamente conformi a regolamenti e normative di settore come ad esempio quelle previste dall’FDA. L’interazione con i fornitori deve essere agile e veloce e garantire, al contempo, gestione dei rischi e controllo delle performance so da assicurare nel tempo una filiera sostenibile, resilient e di qualità. La soluzione JAGGAER ONE risponde a tutte queste esigenze e per questo è utilizzata dalle maggiori aziende farmaceutiche al mondo.

 

 

 

 

 

Andere Blogbeiträge